Disciplinare missioni: equiparazione del CNR a Università ed altri Enti di Ricerca

Forum Argomenti CNR Disciplinare missioni: equiparazione del CNR a Università ed altri Enti di Ricerca

Taggato: 

  • Questo topic ha 1 risposta, 1 partecipante ed è stato aggiornato l'ultima volta 2 mesi, 3 settimane fa da RobertoCabrub.
Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Autore
    Post
    • #9166
      Gian
      Partecipante

      Care colleghe e colleghi,

      da anni siamo obbligati a sottostare ad una interpretazione troppo stringente ed inutilmente vessatoria delle norme statali che regolano le missioni fuori sede. Il risultato è che il disciplinare missioni del CNR è molto più limitante del corrispondente utilizzato dalle università italiane ed dagli altri enti di ricerca.

      Il problema principale riguarda l’uso dell’auto propria che “secondo il CNR” si regola in questo modo:

      1) Per il raggiungimento della località di missione estera non è consentito in nessun caso l’utilizzo del mezzo proprio.

      2) Per le missioni in Italia, è possibile l’uso del mezzo proprio solo in tre casi:

      a) il soggetto incaricato sia impegnato nello svolgimento di funzioni istituzionali relativi a compiti ispettivi, di verifica e di controllo;

      b) l’attività sia caratterizzata da emergenza, urgenza, indifferibilità;

      c) l’attività da svolgere richieda necessariamente il trasporto di materiale, o attrezzature ingombranti, pesanti, o fragili in dotazione all’interessato.

      È chiaro che per l’utente medio questo significa nella maggior parte dei casi l’impossibilità di usare l’auto. Vediamo qualche esempio pratico.

      Chi si reca ad Elettra (Italia) per misure di spettroscopia in una sessione standard approvata in anticipo tramite proposal non verifica la condizione (b) e tipicamente non ha bisogno di portarsi della strumentazione ovvero non verifica nemmeno la (c), pertanto non può usare l’auto. Peccato che gli autobus che collegano il centro di misure con gli Hotel a qualche km di distanza non circolano a tutte le ore della notte. Finire una misura a tarda notte (cosa usuale) vuol dire in tal caso camminare per 15-20 minuti a piedi nella notte in aperta campagna, cosa che magari può essere piacevole d’estate, ma non certo in un rigido inverno.

      Grenoble (ILL e ESRF) è mal collegata: non vi sono treni diretti dall’Italia e l’unico mezzo che la collega a Torino è il Flixbus.

      Paul Sherrer Institute (Villigen, Svizzera): da Genova, sono necessari 3 treni ed un autobus per un viaggio di 8 ore contro le 4 ore di un viaggio in auto che, paradossalmente, costa molto meno.

      Ma gli esempi potrebbero essere infiniti…

      La cosa ancora più grave è che in tempi di pandemia non è ammissibile essere obbligati a passare 8 ore o più su mezzi pubblici quando un viaggio in auto rappresenterebbe l’opzione certamente più ragionevole per evitare inutili rischi di contagio.

      Per tale motivo, vi chiedo di partecipare alla raccolta di firme indirizzata al Presidente del CNR, Professoressa Maria Chiara Carrozza, al fine di modificare il disciplinare delle missioni del CNR rendendolo omogeneo rispetto ai disciplinari utilizzati dalle università italiane e dagli altri enti di ricerca che non solo ammettono l’uso dell’auto propria ma lo incentivano quando questo risulta più vantaggioso economicamente rispetto ad altri mezzi di trasporto.

      Vi chiedo quindi di firmare la petizione cliccando su questo link: Equiparazione del CNR a Università e INFN nell’utilizzo dell’auto propria nelle missioni.

      Grazie.

    • #9168
      RobertoCabrub
      Partecipante

      La cosa incredibile che molte norme sono dettate per il rispermio di spesa, ma risparmio non ne creano, anzi!
      Non puoi andare con la tua auto, ma puoi tranquillamente affittarla alla Hertz(o altra compagnia) sborsando molto di più.
      E vogliamo parlare della asimitteria di trattamento se compri il biglietto del treno ad alta velocità di trenitalia o di Italo? Cosa giustifica la differenza?

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.