Attività CNR

Incontro con il personale 15 Gennaio e Consiglio Scientifico di Dipartimento

Cari Colleghi,
come preannunciato il prossimo incontro con il personale è fissato per il prossimo venerdì 15 Gennaio alle ore 10.30, presso l’aula seminari al piano terra della sede CNR di via Taurini a Roma.
Sarà possibile assistere all’incontro anche via streamming ed interagire utilizzando la chat, mediante il link: youtu.be/GtgcSgmFMkc.

Vi segnalo inoltre un nuovo punto all’Ordine del Giorno del prossimo CdA, che è stato aggiunto ieri e ritengo sia di interesse generale.
Si tratta della modalità di nomina di un Componente del Consiglio Scientifico di Dipartimento.

L’articolo 8 comma 3 del Regolamento di Organizzazione e Funzionamento in vigore prevede che esso sia scelto a seguito di procedure di consultazione dei ricercatori e tecnologi dei consigli di istituto degli istituti afferenti al dipartimento secondo le modalità stabilite con delibera del consiglio di amministrazione tra scienziati aventi i requisiti stabiliti dallo statuto rche non siano in servizio presso gli istituti afferenti o associati alle attività degli stessi istituti.

La proposta dell’amministrazione, all’esame del CdA del giorno 14, è disponibile al solito in fondo a questa pagina oppure su sites.google.com/site/ilnostrocnr/file-cabinet, in particolare a questo link.

Essa prevede che la procedura di consultazione avvenga nella seguente modalità :

Si propone che ogni Istituto, per il tramite del Direttore e convocati i membri ricercatori e tecnologi del Consiglio di Istituto, proponga al Dipartimento di afferenza, entro 30 giorni da apposita richiesta del Presidente, un nominativo per il consiglio scientifico di Dipartimento rispettando, ove possibile, il criterio di integrare, in termini di copertura delle aree scientifiche e delle attività del Dipartimento, la composizione del consiglio scientifico di dipartimento rispetto ai quattro componenti scelti dal Presidente. I Direttori di Dipartimento, raccolte le proposte provenienti dagli Istituti afferenti, propongo al Presidente una rosa di tre nominativi, scelti fra quelli proposti dagli Istituti, previa verifica della sussistenza dei requisiti.

Effettivamente non mi è chiaro perché siano state escluse ulteriori ed innovative forme di consultazione basate sulla telepatia con i membri dei consigli di Istituto, modalità che sarebbero state altrettanto democratiche ed avrebbero l’indubbio vantaggio di realizzare la consultazione alla velocità del pensiero.

Ricordo, incidentalmente, che gli altri 4 membri sono nominati dal Presidente sentito il Direttore di Dipartimento.

In perfetta analogia con quanto avvenuto con la mia elezione al CdA (che ai sensi dell’art. 7 dello Statuto è, appunto, una procedura di consultazione) proporrò che il quinto membro del CS di Dipartimento sia semplicemente votato membri dei consigli di Istituto sulle candidature presentate da personalità, in possesso dei requisiti scientifici ed esterne agli istituti afferenti. Spero che ciò non appaia come un eccesso di democrazia.

Cordiali Saluti
Vito Mocella


Lascia un commento