CdA CNR Sintesi

Sintesi CdA del 25 luglio 2017

Il giorno 25 luglio si è tenuto l’ultimo CdA del CNR di cui l’ OdG è disponibile a questo link.

Al punto 3 è stato approvato il piano triennale delle attività che contiene al suo interno anche il Piano di fabbisogno del personale per il triennio 2017-2019.

A tal proposito, va rilevato come sia stata fondamentale la battaglia dello scorso autunno (cf. Fatto Quotidiano del 7 settembre 2017), che ha portato a far considerare, nel D. Lgs. n. 218/2016, il limite massimo alle spese di personale rispetto alla media delle entrate complessive dell’Ente dell’ultimo triennio e non semplicemente rispetto al FOE, come previsto nella stesura iniziale del Decreto LEgislativo 218/16. In caso contrario al CNR sarebbe stato impedita qualsiasi nuova assunzione nel nuovo triennio.

Il numero di nuovi posti approvati dal CdA è pari a 265 che mantengono al 90.4 % il rapporto fra FOE e spese personale evidenziando il sottofinanziamento critico dell’Ente. Tali numeri soddisfano solo in minima parte le esigenze funzionali del CNR, rendendo insoddisfacente la politica di stabilizzazione dettata dal Dlgs 75/2017. Proprio al fine di rafforzare l’impegno dell’Ente in tal senso ho chiesto di modificare l’iniziale frase, meno chiara, presente nella proposta originaria che iniziava con un “volendo utilizzare gli strumenti offerti dal DLGS …“ con un impegno più chiaro e inequivocabile:

Il CNR si impegna nel triennio 2018-2020 ad utilizzare gli strumenti offerti dal Dlgs 75/2017 di superamento del precariato, il CNR, ai sensi del comma 1 e 2 dell’art. 20.

Tale modifica è stata pienamente accolta dal Consiglio, anche se va tenuto in conto come solo uno incremento del Fondo Ordinario del CNR potrà consentire una politica efficace di lotta al precariato.

Al punto 4 è stato ratificato un decreto di urgenza del presidente relativa alla Partecipazione del CNR alla costituzione di cinque Associazioni Cluster, con sede in Bologna nell’ambito della Smart Specialisation Strategy promossa dalla Regione Emilia Romagna per un totale di € 7.500,00.

Al punto 5 è stato approvato l’Assestamento del Bilancio preventivo finanziario decisionale per l’esercizio 2017 conseguente all’approvazione del Rendiconto generale per l’esercizio 2016.

Al punto 6 è stata approvata una analisi intermedia del bilancio dell’Ente a valle del primo semestre di attività ed una conseguente ipotesi utilizzo risorse da avanzo di amministrazione e risparmi derivanti dalle attività progettuali di Ente.

Al punto 7 sono state approvate le variazioni di bilancio proposte dai centri di responsabilità dell’Ente.

Il punto 8, relativo alla Partecipazione del CNR alla Convenzione Operativa con la Fondazione Internazionale NOVA SPES, è stato rinviato per approfondimenti circa l’effettiva presenza del contributo nei Fondi FOE 2016 all’interno del pacchetto attivita’ internazionali.

Al punto 9 è stata approvata la richiesta del finanziamento per le attività al Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA) e contenuto nel Fondo Ordinario per gli Enti di Ricerca.

Il punto 10, relativo alla partecipazione del CNR in rappresentanza dell’Italia in ERANET-Cofund Humanities in the European Research Area Joint Research Programme Uses of the Past è stato rinviato per approfondimenti sulla effettiva assegnazione da parte del MIUR come fondi aggiuntivi sul FOE 2015.

Il punto 11, con la soppressione delle sedi secondarie e conseguente trasformazione in sedi di lavoro dell’ IEIIT, è stato approvato.

Al punto 12.1 è stato approvato il Piano Triennale della Formazione 2018-2020.

Al punto 12.2 è stato approvato il bando di selezione del Direttore dell’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione (ISTC), del Direttore dell’Istituto di Nanoscienze (NANO) e del Direttore dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria (IGAG).

Il punto 12.3, relativo alla proposta di revisione dei criteri generali di valutazione dei titoli per i concorsi relativi all’assunzione di personale con profilo di Tecnologo, Primo Tecnologo e Dirigente Tecnologo, è stato rinviato per ulteriori approfondimenti.

Al punto 12.4 è stata presentata una sintesi della situazione complessiva e proposte di soluzione per la copertura finanziaria dei relativi costi a carico dell’Amministrazione Centrale dei contratti a tempo determinato.

Al punto 13 è stata approvato l’autorizzazione alla partecipazione del CNR al progetto di potenziamento infrastrutturale cofinanziato dalla Regione Siciliana: IDMAR

Al punto 14 è stata approvata l’autorizzazione alla partecipazione del CNR al progetto di potenziamento infrastrutturale co–finanziato dalla Regione Siciliana: Beyond–Nano upgrade.

E’ stato rinviato il punto 15 relativo alle iniziative in merito all’adesione del CNR ai Corsi di Dottorato (PH.D.) coerenti con i criteri definiti dal Consiglio Scientifico.

Vi ricordo che sono attive sul forum alcune discussioni di interesse generale, dal tema del precariato all’elaborazione di una proposta per il Regolamento di organizzazione e Funzionamento alle modalità di partecipazione ai prossimi progetti PON.

Cordiali saluti

Vito Mocella

Lascia un commento