CdA CNR OdG

Sintesi CdA 12 aprile 2018

Cari colleghi,
di seguito trovate la sintesi del CdA dello scorso 12 aprile, il cui OdG è disponiibile qui.

Al punto 3 sono state approvate le consuete variazioni di bilancio proposte dai centri di responsabilità dell’Ente.

Al punto 4 è stata approvata la richiesta di finanziamento per le attività del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA), contenuto nel Fondo Ordinario per gli Enti di Ricerca per € 10.680.000. A tal proposito ho chiesto informazioni in merito allo stato di avanzamento dei lavori della Commissione per la verifica delle rendicontazioni ENEA relative ai PEA 2012 – 2013 – 2014 – 2015 e 2016 e sono in attesa che esse vengano fornite.

Al punto 5 sono state approvate le variazioni di Fondo progetti strategici di interesse nazionale” per il trasferimento del contributo di € 250.000,00 per la realizzazione del Progetto straordinario Tesoro della Lingua Italiana delle Origini (TLIO) presente nella quota FOE 2017 assegnata al CNR.

Al punto 6 sono state approvate le assegnazione a valere sul “Fondo progetti strategici di interesse nazionale” a valere sul FOE 2017 per il finanziamento delle infrastrutture di ricerca :
CLARIN-ERIC per € 150.000,00 al Dipartimento Scienze Umane e Sociali Patrimonio Culturale;
DARIAH-ERIC per € 116.344,17 al Dipartimento Scienze Umane e Sociali Patrimonio Culturale e per € 138.655,83 all’OVI Opera del Vocabolario Italiano;
SHARE-ERIC per € 170.000,00 al Dipartimento Scienze Umane e Sociali Patrimonio Culturale.

Al punto 7.1 è stata approvata l’emanazione del bando di selezione del Direttore dell’Istituto di Scienze Applicate e Sistemi Intelligenti “Edoardo Caianello” (ISASI).

Al** punto 7.2** è stata approvata l’emanazione del bando di selezione del Direttore dell’Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante (IPSP) e del Direttore dell’Istituto di Bioscienze e Biorisorse (IBBR).

Al punto 7.3 è stata approvata l’emanazione del bando di selezione del Direttore dell’Istituto di Fisiologia Clinica (IFC), del Direttore dell’Istituto di Biostrutture e Bioimmagini (IBB), del Direttore dell’Istituto di Neuroscienze (IN), del Direttore dell’Istituto di Genetica Molecolare (IGM), del Direttore dell’Istituto per l’Endocrinologia e l’Oncologia Sperimentale “Gaetano Salvatore” (IEOS), del Direttore dell’Istituto di Genetica e Biofisica “Adriano Buzzati Traverso” (IGB)”

Al punto 7.4 è stata nominata la commissione esaminatrice per la selezione del Direttore dell’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione (ISTC) che è così composta:
* Luigia Carlucci Aiello
* Paola Mello
* Simone Gozzano

Al punto 7.5 è stata nominata la commissione esaminatrice per la selezione del Direttore del Dipartimento Scienze Fisiche e Tecnologie della Materia (DSFTM) che è così composta:
* Francesco Sette
* Luisa Torsi
* Liberato Manna
Supplenti:
* Francesca Ferlaino
* Luciano Marcocci

Il punto 7.6, su un comando presso il Consorzio RFX, è stato rinviato.

Al punto 7.7 è stata approvata l’ assunzione di n. 6 posti vacanti riservati alle categorie di cui agli artt. 1 e 18 della Legge n. 68/99.

Al punto 8.1 è stata approvata la stipula della convenzione tra Deutsche Akademie der Naturforscher Leopoldina e V. – Nationale Akademie der Winsaften – l’Accademia Nazionale dei Lincei e il CNR, per la realizzazione della cooperazione nell’organizzazione e attuazione della 4a conferenza scientifica congiunta del processo dei Balcani Occidentali/Processo di Berlino i cui oneri massimi previsti sono di 25.000,00 €.

Al punto 8.2 è stata approvata la partecipazione del CNR all’Associazione di Diritto Belga denominata European Facility for Airborne Research in Environmental and Geosciences Association Internationale sans butlucratif/Internationale Vereniging Zonder Winstoogmerk (In breve Eufar Aisbl / Ivzw), con sede in Bruxelles per cui si prevede un onere di 10.000 €.

Al punto 8.3 è stata approvata sottoscrizione di Memorandum of Understanding per la partecipazione del CNR alla gestione dello Svalbard Integrated Arctic Earth Observing System (SIOS) per cui per cui si prevede un onere di 20.000 €.

Al punto 8.4 sono state approvate le modifiche allo statuto della “Fondazione IMC – Centro Marino Internazionale ONLUS (IMC), con sede legale in Torregrande (OR) ”

Al punto 9 è stata approvata la proposta di sottoscrizione del nuovo Atto di costituzione del diritto di superficie per il complesso ESA ESRIN di Frascati.

Al punto 10 è stata accettata la donazione di modico valore (euro 10.000,00) proposta dalla Società AstraZeneca S.p.A. a favore dell’Istituto di Biomedicina e Immunologia Molecolare “Alberto Monroy” (IBIM) – Palermo.

Al punto 11 è stata accettata la donazione di modico valore (euro 10.000,00) proposta dalla AstraZeneca S.p.a a favore dell’istituto di Biomedicina e Immunologia Molecolare.

Al punto 12, nel quadro delle varie ed eventuali ho sollecitato – per l’ennesima volta- una decisione sulla questione della prorogabilità degli assegnisti di ricerca coinvolti dal processo di stabilizzazione, da sottoporre ad una prossima riunione del Consiglio di Amministrazione. Ho inoltre ricordato la lentezza con cui procedono i concorsi da Primo Ricercatore/Tecnologo e Dirigente di Ricerca/Tecnologo per cui, ad oltre un anno dalla scadenza, in alcuni casi ancora non sono state nominate le Commissioni. Ho pertanto sollecitato, ancora una volta, l’amministrazione a procedere con celerità all’espletamento degli stessi.

E’ stata poi fornita un’informativa sui PON Infrastrutture riferendo che i Direttori dei Dipartimenti coinvolti direttamente stanno individuando i responsabili scientifici dei progetti. L’informativa fornita nel corso del CdA del 12 aprile è del tutto generica e si è limitata a riferire l’elenco dei progetti elencati nel bando.
Successivamente, negli ultimi giorni, ho avuto un documento che rende conto dello stato di avanzamento dei progetti , inclusa la scelta dei nominativi dei coordinatori scientifici dei progetti CNR, che sarebbe stata condivisa con il Presidente.
Purtroppo, tale documento evidenzia che, con poche lodevoli eccezioni, si stanno concretizzando molti dei timori da me manifestati all’uscita del bando, nel corso del CdA dello scorso 6 marzo, circa il pericolo di scarso coinvolgimento della rete scientifica attuando una logica di decisione esclusivamente top-down. A ciò si aggiunge la difficoltà a comprendere come il coordinamento di progetti destinati alle regioni di convergenza sia stato affidato, in modo quasi esclusivo, a ricercatori afferenti ad istituti non localizzati nelle aree geografiche dove di fatto dovranno collocarsi le attrezzature che implementeranno l’infrastruttura.
Mi auguro che anche la riunione informativa, prevista per il giorno 15 maggio, possa servire a correggere alcune delle storture evidenziate.

One thought on “Sintesi CdA 12 aprile 2018”

  1. Cari colleghi qualcuno può spiegarmi chi decide i nomi dei responsabili scientifici dei progetti PON infrastrutture e gli istituti che vi partecipano? c’è stata per caso una pseudo selezione o degli incontro con i direttori di Istituto e i rispettivi direttori di dipartimento ?Mi sbaglio ma i fondi sono per il SUD e la quota massina del 15% al centro nord deve essere funzionale agli obiettivi dell’infrastruttura che si deve trovare e operare al SUD, come mai la maggior parte dei responsabili dei progetti si trova al centro- nord???
    Dal documento reso pubblico da Vito Mocella in questo sito la realtà sembra proprio non rispondere agli obiettivi previsti dal Bando!! che fare ? Possiamo farci ascoltare almeno su queste problematiche che interessano soprattutto gli istituti e il personale CNR che opera nel Mezzogiorno???

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.