CdA CNR Sintesi

Sintesi – CdA del 23 maggio 2018

Cari colleghi di seguito trovate la sintesi del Cda del giorno 23 maggio, il cui OdG è qui disponibile.

Al punto 2 è stato approvato il riaccertamento dei residui attivi e passivi per l’esercizio finanziario 2017 ai sensi art. 45 del Regolamento di amministrazione, contabilità e finanza. Per quanto riguarda i residui passivi questo consiste nella verifica della sussistenza dei debiti collegati agli impegni contabili. Il procedimento di riaccertamento dei residui attivi è invece finalizzato alla revisione di tutte le poste attive della gestione dei residui registrate nella contabilità dell’Ente, richiedendo ai titolari dei Centri di responsabilità di dichiarare e documentare, direttamente nella procedura di contabilità SIGLA, lo stato di esigibilità di ogni accertamento residuo al fine di verificare l’effettiva sussistenza del credito.

Al punto 3 sono state approvate le consuete variazioni di bilancio proposte dai centri di responsabilità dell’Ente.

Il punto 4.1, sulla polizza sanitaria, è stato rinviato.
Il punto 4.2 sulla proroga dei contratti di lavoro a tempo determinato con oneri a carico del Fondo di solidarietà è stato rinviato.

Al punto 4.3 sono state ridefinite le regole procedurali per l’assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato mediante chiamata diretta. A tal proposito ho ricordato come, nel recente passato, anche sulla base di una circolare CNR n. 12 del 03/04/2013, recante “reclutamento del personale con contratto di lavoro a tempo determinato con oneri a carico di fondi esterni – Art. 23 del D.P.R. n. 171/91 – sia stato sistematicamente disattesa la procedura eccezionale per il reclutamento a tempo determinato per chiamata diretta prevista dal decreto di riordino (art. 20 del DL 127/2003) e dal successivo regolamento del personale (approvato il 4 maggio 2005, art 4 ) che prevedono in modo inequivocabile che le assunzioni TD a chiamata diretta siano possibili solo previo parere del Consiglio Scientifico, per specifici progetti di ricerca per ricercatori o tecnologi italiani o stranieri, con documentata produzione scientifica di eccellenza o documentata attività di ricerca in enti di ricerca o imprese private o in atenei stranieri o in istituzioni di ricerca internazionali.
Nel ripristinare quanto previsto dal DL 127/2003 e dal regolamento del personale, ovvero il parere del Consiglio scientifico, si è rafforzata l’eccezionalità della procedura prevedendo una successiva approvazione in CdA, riservandosi di valutare l’opportunità di adottare procedure semplificate di assunzione per chiamata diretta nominativa riservate a soggetti vincitori di procedure competitive indette da Istituzioni nazionali ed internazionali.

Al punto 4.4 è stato rinviato un comando presso l’ISPRA ed è stata approvata la proroga di un comando presso presso l’Ufficio Contenzioso afferente all’Ufficio Affari Istituzionali e Giuridici della Direzione Generale del CNR.

Al punto 4.5 è stata nominata la commissione pe la elezione del direttore dell’Istituto dei Materiali per l’Elettronica ed il Magnetismo IMEM nelle persone di:
Gaetano Scamarcio, Ivo Rendina, Sabrina Conoci (supplente Ruggero Vaglio).

Il punto 5, contenente determinazioni sull’intervento di riqualificazione dell’Area della Ricerca di Padova, è stato rinviato.

Al punto 6 è stato sostituito il rappresentante supplente per il CNR in EPSO – European Plant Science Organization, nella persona di Angelo Santino, Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari (ISPA-CNR) – Unità di Lecce.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.