Sito

2020 e di nuovo online

Dopo circa 15 giorni di assenza Il nostro CNR è di nuovo online.

Sgombriamo il campo dagli equivoci: non c’è stato nessun attacco informatico. Attacchi di questo tipo li subiamo di continuo, ed in particolare nei momenti cruciali della vita del CNR, ma finora per fortuna sono sempre stati respinti con successo.

La ragione dell’assenza è molto più banale: l’aggiornamento di uno dei plugin che estendono le funzionalità della piattaforma software su cui si basa Il nostro CNR ha causato la corruzione del database che contiene tutte le informazioni necessarie per il corretto funzionamento del sito.

Normalmente non è un problema, il provider, cioè l’azienda che ospita (a pagamento!) il sito sui suoi server, fa un backup orario del sito e del database associato, per cui basta ripristinare tutto dall’ultimo backup sicuramente funzionante per tornare pienamente operativi. In teoria sono dieci minuti di lavoro. Nella pratica, invece, ci siamo accorti che le funzioni di ripristino utilizzate dal provider non funzionano come dovrebbero e non riuscivano a ripristinare correttamente il database.

Il supporto tecnico del provider si è dimostrato totalmente incapace di risolvere il problema e questo ha significato dover cercare un modo per ripristinare il sito lavorando al più basso livello possibile ma senza l’accesso ai normali strumenti di amministrazione che si utilizzano in questi casi. Ci sono voluti 15 giorni ma alla fine tutto è tornato a posto. Il prossimo step sarà, naturalmente, quello di cambiare al più presto provider.

Intanto cogliamo l’occasione per augurare un ottimo 2020 a tutti i lettori de Il nostro CNR!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.