Revisione Regolamento Organizzazione e Funzionamento (ROF)

Forum Argomenti CNR Revisione Regolamento Organizzazione e Funzionamento (ROF)

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  antonio.trincone@icb.cnr.it 5 mesi, 3 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #1424

    Michele L.
    Partecipante

    Approvate le modifiche allo Statuto credo sia giusto guardare avanti, e dunque far venir fuori attraverso questo forum contributi per il nuovo regolamento di organizzazione e funzionamento.

    A mio avviso, tra le cose da fare:

    1) Chiarire se le CONVENZIONI che un Istituto stipula o rinnova ogni anno debbano essere di competenza dei Direttori di Dipartimento (come previsto dal ROF in vigore) o dei Direttori di Istituto (come di fatto avviene con apposito provvedimento del Presidente da ben 11 anni !!!
    http://www.urp.cnr.it/copertine/ente/ente_normativa/ordinamento/2016/090.pdf )

    Se nel nuovo ROF si stabilisce che le Convenzioni sono di competenza dei Direttori di Istituto va inserito esplicitamente nel regolamento che tali Convenzioni devono essere portate all’attenzione del Consiglio di Istituto.

    2) Il Consiglio di Istituto dovrebbe essere convocabile anche su richiesta dei componenti; attualmente i Direttore è il solo che può formalmente convocare un CdI.

  • #1460

    antonio.trincone@icb.cnr.it
    Partecipante

    Direi ancora meglio: il problema non è tanto aggiungere un punto,nella fattispecie le Convenzioni, agli interessi del CdI quando coniugare meglio nello scritto del nuovo regolamento i punti già presenti. Quale uso dei pareri che l’Istituto esprime al direttore deve essere fatto? Per non dire come/quando questi pareri devono essere espressi nella pratica? Viene da pensare che il CdI è dichiaratamente un “organo consultivo” che esprime pareri non vincolanti. Ma una cosa è il vincolo un’altra la funzionalità. Caduto il vincolo viene meno anche la funzionalità se i pareri non sono richiesti da nessuno.
    Difficile non snaturare il contratto del Direttore e la sua autonomia se si richiedesse il vincolo ai pareri del CdI, ma la funzionalità del Consiglio di Istituto va in qualche modo pretesa (ed espressamente prescritta nei nuovi regolamenti) e l’unico metodo è la richiesta di esibire i pareri di volta in volta necessari ai vari punti già presenti nell’articolato del regolamento corrente, non solo al personale nei verbali ma al livello gerarchico direttamente coinvolto nella natura dei pareri stessi (Dipartimenti, Amministrazione Centrale, etc.).

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.