Sulla sentenza del TAR elezione rappresentante al CdA

Forum Argomenti CNR Sulla sentenza del TAR elezione rappresentante al CdA

  • Questo topic ha 1 risposta, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 2 mesi, 2 settimane fa da Vito Mocella.
Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Autore
    Post
    • #8466
      sergio.ragonese@cnr.it
      Partecipante

      I commenti di alcuni colleghi CNR (alcuni da rimarcare per il tono affabile ed il linguaggio forbito) apparsi sui social in relazione alla sentenza del TAR sul ricorso relativo alla votazione (oscurata da molte ombre) del nostro rappresentante presso il CdA del CNR, hanno richiamato alla mia mente il verbo “ribaltare” ed il termine “ribaltamento” (= mutare completamente, modificare del tutto, l’azione e l’operazione di ribaltare, capovolgimento di qualcosa, anche in senso fig.: r. della situazione) per due ragioni. Per la prima ringrazio uno dei commenti sui social del collega Domenico Pignone il quale avendo svolto le funzioni di Direttore dello IAMC (grazie al cielo per un tempo limitato) forse potrebbe darci qualche delucidazione sui motivi che per quasi un anno hanno bloccato i fondi residui dello IAMC (appunto, il cd ribaltamento) dopo la sua soppressione e condanna alla damnatio memoriae. Infatti, in qualità di Direttore probabilmente si sarà fatta un’idea del perché gli organi ispettivi ed inquirenti stanno facendo (come si suol dire) le pulci agli atti IAMC. Certamente, penso che tutti ci auguriamo che le persone coinvolte nel dissesto IAMC possano dimostrare la loro completa estraneità ai reati loro addebitati. Nelle more, per gli stessi valgono i legittimi principi della presunzione di innocenza, fino all’ultimo grado di giudizio, e quindi la possibilità di ricorrere in appello in caso di condanna in primo grado. I giudici, infatti, essendo esseri umani a tutto tondo, possono errare nelle loro valutazioni e per questo i saggi legislatori hanno previsto i ricorsi. Accettando questa impostazione, tutti noi del CNR dovremmo essere pronti a sostenere il ricorso contro la sentenza del TAR in oggetto (anche perché la stessa presenta parecchie linee d’ombra) per fugare in via definitiva qualunque dubbio su come sia stato eletto chi ci rappresenta al CdA.

    • #8559
      Vito Mocella
      Moderatore

      Caro Sergio, il TAR si occupa degli aspetti amministrativi, correttezza formale eccc. Per quanto riguarda quelle che tu chiami ombre e che i penalisti chiamano (eventuali) reati, è in corso un’indagine della Polizia Postale coordinata dalla Procura di Roma. Solo quell’indagine, non avendo l’Ente voluto attivare alcuna indagine interna, potrà chiarire quanto avvenuto, così come sta facendo per l’ex-IAMC. Come noto i tempi della giustizia penale non sono dei più rapidi.

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.